» Vai al contenuto
» Vai alla navigazione
» Navigazione interna
» Cerca nel sito

» Area Banner


Monza e Brianza

Torna alla home page
Sei in: Home < Temi < Lavoro < Osservatorio mercato del lavoro < Osservatorio Mercato del Lavoro MB

Accessibilità

 

 


Osservatorio Mercato del Lavoro MB

Info:
Sede di Monza
Via Cernuschi, 8 - Primo Piano
20052 Monza
Tel.: 039.2358767
Fax: 039.2358772
Scrivi una mail

 


1° rapporto informativo dell’Osservatorio Mercato del Lavoro MB

 

L’Osservatorio Mercato del Lavoro della nuova Provincia  raccoglie e analizza i dati di flusso - tra cui le assunzioni e le cessazioni - derivanti dalle comunicazioni obbligatorie effettuate dalle aziende della Provincia di  Monza e Brianza.


I primi  dati  raccolti dall’Osservatorio sono stati elaborati dal CRISP - Centro di Ricerca Interuniversitario per i Servizi di Pubblica Utilità dell’Università di Milano Bicocca per conto della Provincia MB – e consentono di individuare gli andamenti del mercato sia sul fronte degli eventi che interessano i lavoratori (assunzioni per contratti utilizzati, durate, lavoratori coinvolti, cessazioni, trasformazioni e proroghe contrattuali), sia  su quello dei settori economici che insistono sul territorio provinciale.


I dati relativi ai primi 9 mesi del 2009, rappresentano la situazione "turbolenta" causata anche in Brianza dalla crisi economica: 142.000 le comunicazioni complessive raccolte dai centri per l’impiego MB che hanno interessato 81.000 persone, di cui il 44% relative ad avviamenti, il 45% a cessazioni, il 2% a trasformazioni e infine il 9% a proroghe di contratti di lavoro.


Questi dati indicano un tasso di mobilità da lavoro dipendente in Brianza, stimabile nell'intorno del 25%.


Per quanto riguarda più da vicino le conseguenze della crisi economica in Brianza, dai dati emerge una sostanziale diminuzione delle opportunità lavorative, pari a circa 2000 unità, tanto che gli avviamenti risultano inferiori del 21% rispetto allo stesso periodo del 2008.
Se i saldi netti del periodo sono un indicatore quantitativo dell'impatto della crisi, l'andamento nei nove mesi mostra segnali interessanti di ripresa: il picco di negatività si riscontra, in marzo per l'industria e in giugno per il commercio e servizi, ma nell'ultimo trimestre il saldo tra assunzioni e cessazioni torna ad essere positivo, dopo mesi di negatività.

In base alla cifre fornite dall’Osservatorio, l’industria è stato il settore maggiormente colpito dalla crisi, facendo registrare un – 35,4% di avviamenti nel primo semestre pari a 4000 avviamenti in meno. Gli altri comparti, pur in calo rispetto al 2008, si sono attestati su percentuali meno traumatiche: commercio e servizi – 9,9%, edilizia  e costruzione -29,1%.

Di rilievo anche il dato relativo alle qualifiche professionali inerenti gli avviamenti, dove la quota maggiore, pari al 78%, riguarda qualifiche specialistiche quali “professioni qualificate nelle attività commerciali e nei servizi”, “professioni tecniche”, “artigiani, operai specializzati e agricoltori”.

 


Documenti

1° Rapporto informativo dell’Osservatorio Mercato del lavoro per la Provincia MB ( Formato PDF - 300 KB)
 


 Analisi I semestre 2009 ( Formato PDF - 119 KB)

 

Analisi III Triemstre 2009 ( Formato PDF - 937 KB)

 

Analisi dei flussi del mercato del lavoro. Rapporto Anno 2009. ( Formato PDF - 5000 KB)