Esplora contenuti correlati

Strutture Ricettive

La Provincia di Monza e Brianza rilascia le autorizzazioni relative a:

  • nuova classificazione degli alberghi e delle R.T.A. (Residenze Turistico Alberghiere)
  • cambio di categoria
  • cambio di denominazione
  • riclassifica e declassifica degli alberghi e delle R.T.A. (Residenze Turistico Alberghiere)
  • uso promiscuo

Inoltre, l'Ufficio Statistica raccoglie i prezzi e le rilevazioni del movimento clienti delle strutture ricettive presenti nel territorio di Monza e Brianza, che vengono elaborate dall'osservatorio turismo.

CIR - CODICE IDENTIFICATIVO REGIONALE

Il codice CIR "CODICE IDENTIFICATIVO DI RIFERIMENTO" ex L.R. 7/18, è obbligatorio dal 1° novembre 2018 e deve essere indicato dalle strutture ricettive di cui all’articolo 26 L.R. 27/2015 (strutture ricettive CAV), compresi gli alloggi o le porzioni di alloggi dati in locazione per finalità turistiche ai sensi della legge 431/1998 per la pubblicità, la promozione e la commercializzazione dell’offerta, con scritti o stampati o supporti digitali e con qualsiasi altro mezzo all’uopo utilizzato (inclusi Booking, AirBnB e altri siti di pubblicità e commercializzazione di alloggi turistici).

 

Legge Regionale 1 ottobre 2015, n. 27
(Politiche regionali in materia di turismo e attrattività del territorio lombardo).
Articolo 39, comma 3
"3 bis. I soggetti che non ottemperano correttamente all’obbligo di cui all’articolo 38, commi 8 bis e 8 ter, ovvero che contravvengono all’obbligo di riportare il CIR, che lo riportano in maniera errata o ingannevole sono soggetti alla sanzione pecuniaria da euro 500 a euro 2.500 per ogni attività pubblicizzata, promossa o commercializzata.";

 

Icona documento 'Formato PDF'Comunicazione di obbligo CIR (formato PDF - 607 KB)

 

CONTRASSEGNI STRUTTURE RICETTIVE PARALBERGHIERE
Come previsto dalla normativa vigente tutte le NUOVE strutture ricettive paralberghiere devono munirsi autonomamente del CONTRASSEGNO IDENTIFICATIVO come previsto dal D.g.r. 16 gennaio 2017 - n. X/6117
La mancata esposizione è sanzionabile dall’art. 40 comma 5 della Legge Regionale 1 ottobre 2015 - n. 27

 


Approfondimenti normativi:

Legge Regionale 1 ottobre 2015, n. 27
"Politiche regionali in materia di turismo e attrattività del territorio lobardo"

Decreto Legislativo 23 maggio 2011, n. 79
"Codice della normativa statale in tema di ordinamento e mercato del turismo, a norma dell'articolo 14 della legge 28 novembre 2005, n. 246, nonche' attuazione della direttiva 2008/122/CE, relativa ai contratti di multiproprieta', contratti relativi ai prodotti per le vacanze di lungo termine, contratti di rivendita e di scambio"

Regolamento Regionale 7 dicembre 2009, n. 5
"Definizione degli standard qualitativi obbligatori minimi per la classificazione degli alberghi e delle residenze turistico alberghiere, nonché degli standard obbligatori minimi per le case e gli appartamenti per vacanze"

Ufficio Strutture Ricettive

Via Grigna 13
Tel. 039.975.2535/2510/2567
PEC
Email

Martedi - Mercoledì - Giovedì
Ore 9.30/12.00 e 14.00/16.00


Add your text

torna all'inizio del contenuto