» Vai al contenuto
» Vai alla navigazione
» Navigazione interna
» Cerca nel sito

» Area Banner


Monza e Brianza

Torna alla home page
Sei in: Home < Scopri il Territorio MB < Agrate Brianza

Accessibilità

 

 


Agrate Brianza

agrateBrianza_def

Info
--------------------------------
via San Paolo 24
20864
Tel.: 039/60511
» Scrivi una mail

» PEC

 

Sindaco: Ezio Colombo
Scrivi una mail

 

» Vai al sito di Agrate Brianza


Dati
Nome abitanti: Agratesi
Superficie: 11 kmq
Popolazione (al 31.12.2006): 14.557

 

Elezioni
Data ultima elezione: 25 maggio 2014
Collegio Senato (prima della Legge 270/2005): n. 15
Collegio Camera dei Deputati (prima della Legge 270/2005): n. 27
Collegio Provinciale : n. 1 Agrate Brianza

 

Storia del Comune
Comune che ha alle spalle almeno otto secoli di storia, ne aveva quattro quando il "suo" Marco d'Agrate scolpì la statua del San Bartolomeo posta nel transetto destro del Duomo di Milano, un'opera che evidenzia un carattere di spettacolarità e che risulta molto ammirata da tutti i fedeli. Oggi la cittadina, frequentato punto d'uscita dall'autostrada A4 e dalla tangenziale est, è sede di importanti complessi industriali (alimentari, elettronica), di un vitale floro-vivaistiche verso il corso del Molgora. Fra i monumenti presenti sul suo territorio sono da segnalare la cinque-secentesca Villa Schira Corneliani, con balconcino barocchetto e secolare giardino interno, e la chiesa di Santa Maria, verosimilmente dalla struttura di origine medievale. Nella frazione di Omate, la Villa Trivulzio è un notevole edificio ottocentesco progettato in origine da Giovanni Ruggeri; dell'ampio parco si è fatto un giardino paesaggistico.

 

Storia dello stemma
Il Comune di Agrate Brianza usava, di fatto, questo stemma già dall'inizio dello scorso secolo. Ciò nonostante, non è nota con certezza l'antica origine di questo stemma. Tuttavia è possibile ipotizzare che i colori (l'argento del fondo del campo e il rosso del leone rampante) così come la figura principale dello stemma (il leone rampante) siano derivati dallo stemma dell'antica famiglia milanese dei Secchi, che risulta blasonato a pagina 517 del Volume II del Dizionario storicoblasonico di G.B. di Crollalanza. E questo, per il fatto che fin dal 1475 alcuni membri della famiglia Secchi erano stati titolari del feudo di Vimercate; feudo nella cui giurisdizione territoriale entrava a far parte in quel tempo la terra di Omate, attuale frazione del Comune di Agrate Brianza. Dal punto di vista araldico, si potrebbe ricordare ancora che il termine "pianura", in araldica, indica una "campagna" (la parte inferiore dello scudo delimitata da una linea orizzontale, posta a meno di un terzo della sua altezza, partendo dalla punta) che ha un'altezza più ridotta di quella normale.