» Vai al contenuto
» Vai alla navigazione
» Navigazione interna
» Cerca nel sito

» Area Banner


Monza e Brianza

Torna alla home page
Sei in: Home < Scopri il Territorio MB < Besana in Brianza

Accessibilità

 

 


Besana in Brianza


BesanaInBrianza_def

Info
--------------------------------
via Roma 1
20842
Tel.: 0362/922022
» Scrivi una mail 

» PEC 


Sindaco: Cazzaniga Sergio Gianni
» Scrivi una mail

 

» Vai al sito di Besana in Brianza 


Dati
Nome abitanti:Besanesi
Superficie: 16 kmq
Popolazione (al 31.12.2006): 14890


Elezioni
Data ultima elezione:6 ,7 giugno 2009
Collegio Senato (prima della Legge 270/2005): n. 13
Collegio Camera dei Deputati (prima della Legge 270/2005): n. 24
Collegio Provinciale : n. 5 Besana in Brianza


 

Storia del Comune
Un'iscrizione del 69 d.C. trovata in località Valle Guidino segnala presso l'odierna Besana - Comune della valle del Lambro nato nel 1869 dall'unione di Besana Superiore e Besana Inferiore con Calò, Cazzano, Montesiro, Valle, Vergo, Villa Raverio e Zoccorino - l'esistenza di alcune terre appartenenti a Virginio Rufo, comandante romano in Gallia. Alla località dovette poi il nome la famiglia dei de Bexana, di probabile origine milanese, per almeno tre secoli feudataria della pieve di Agliate: dei de Bexana era Gariberto, dal 919 vescovo di Milano. Un paio di secoli più tardi la famiglia Casati volle a Brugora (oggi località di Montesiro) un monastero benedettino femminile il cui complesso, non più attivo da fine Settecento, costituisce la massima presenza storico-artistica sul territorio. Resti del castello sono a Besana Inferiore, con la Villa Filippini (1801). A Besana Superiore spiccano la cinque-ottocentesca parrocchiale dei Santi Pietro, Marcellino ed Erasmo (dal 1998 Basilica Romana) e il parco di Villa Quirici.



Storia dello stemma
Sull'origine di questo stemma, non sembra possano esistere dubbi. Esso deriva da un identico stemma, relativo alla "Comunità di Besana Inferiore" (un tempo libero Comune), miniato a pagina 321 del Volume I dello Stemmario Cremosano. Può essere interessante sottolineare che il Comune di Besana in Brianza - a detta di alcuni studiosi locali - prima del riconoscimento del suo attuale stemma, faceva uso di un altro stemma, in cui figurava un castello con due torri merlato alla ghibellina, sormontato da un'aquila e sostenuto da una testa d'angelo con due ali: forse una variante dello stemma dell'antica famiglia dei de Bexana, miniato a pagina 18 v. bis del Codice Carpani. Per quanto riguarda il termine "finestrato", può essere interessante notare che in araldica tale aggettivo indica che le finestre del castello sono smaltate con uno smalto diverso da quello delle mura dell'edificio: in questo specifico caso, con lo smalto d'argento del fondo del campo. Con D.P.R. 16 febbraio 1971 al Comune di Besana in Brianza è stato concesso il titolo di Città.