» Vai al contenuto
» Vai alla navigazione
» Navigazione interna
» Cerca nel sito

» Area Banner


Monza e Brianza

Torna alla home page

Accessibilità

 

 


Briosco

briosco_def

Info
--------------------------------
Via Roma 4
20836
Tel.: 0362.95002
» Scrivi una mail

» PEC

 

Sindaco: Anna Casati
» Scrivi una mail

 

» Vai al sito di Briosco


Dati
Nome abitanti: Brioschesi
Superficie: 7 kmq
Popolazione (al 31.12.2006): 5.761

 

Elezioni
Data ultima elezione: 25 maggio 2014
Collegio Senato (prima della Legge 270/2005): n. 13
Collegio Camera dei Deputati (prima della Legge 270/2005): n. 24
Collegio Provinciale: n. 35 Verano Brianza

 

Storia del Comune
Lungo il corso del Lambro a nord di Carate Brianza e di Agliate, la piccola Briosco ha storia probabilmente più che millenaria, ma la prima citazione sicura è quella duecentesca del Liber Notitiæ Sanctorum Mediolani che nomina nel luogo le quattro chiese di San Vittore, Sant'Ambrogio, San Gregorio e San Maurizio. Il borgo risulta aver preso maggior importanza nel Quattrocento, come rifugio in terra milanese di gruppi di Bergamaschi della val Taleggio, che i nuovi dominanti veneziani accusavano di essere rimasti fedeli ai Visconti. Spicca in paese la settecentesca Villa Attendolo Bolognini, con la cappella gentilizia che sporge su strada dai corpi di servizio, mentre in frazione Fornaci si trova una singolare chiesa neogotica in mattoni del 1896. Ottima posizione ambientale ha la frazione Capriano, e comprensibilmente, dato che gran parte del territorio comunale rientra nell'area vincolata del Parco della Valle del Lambro.

 

Storia dello stemma
Gli amministratori del Comune di Briosco, in occasione della costruzione del loro emblema araldico, si sono ispirati a criteri di carattere prevalentemente storico e allegorico. L'inserimento nello stemma della figura araldica del castello si ricollega a una ipotesi storica alto-medievale che indurrebbe a ritenere che esistesse in quell'epoca, sul territorio di Briosco, un antico castello; forse proprio quello che, abitato in quel tempo dalla famiglia dei de Brioscho, si era opposto nel 1162 al Barbarossa che aveva devastato questo Comune in quanto alleato di Milano. Per quanto concerne, invece, l'inserimento nello stemma comunale della figura delle due stelle, queste hanno lo scopo di alludere alle due frazioni di Capriano e di Fornaci. Aquesto riguardo sembra interessante segnalare che in araldica se le stelle hanno solo cinque raggi, questi non si blasonano; se i raggi sono in numero maggiore (come nel caso specifico, in cui sono otto), si devono invece blasonare; in ogni caso, un raggio deve sempre essere orientato verso il capo dello scudo, ossia verso il suo lato superiore.