» Vai al contenuto
» Vai alla navigazione
» Navigazione interna
» Cerca nel sito

» Area Banner


Monza e Brianza

Torna alla home page
Sei in: Home < Scopri il Territorio MB < Lentate sul Seveso

Accessibilità

 

 


Lentate sul Seveso

lentateSulSeveso_def

Info
--------------------------------

via Matteotti, 8
20823
Tel.: 0362/5151 
 

» Scrivi una mail

» PEC


Sindaco: Rosella Rivolta
» Scrivi una mail

 

Vai al sito di Lentate sul Seveso


Popolazione e territorio
La superficie del comune è di 14 kmq per una popolazione di 15156 abitanti (al 31.12.2007). Di questi 1980 sono bambini (dati 2007) con meno di 14 anni, mentre 677 sono anziani (dati 2007) al di sopra di 80 anni. Il saldo migratorio, cioè la differenza tra immigrati ed emigrati nel corso dell'anno (iscritti e cancellati all'anagrafe da e per l'estero) è di 36 unità (dati 2007)

 

Data ultima elezione: 6 - 7 maggio 2012
Collegio Senato (prima della Legge 270/2005):n.11
Collegio Camera dei Deputati (prima della Legge 270/2005):n.19
Collegio Provinciale :n.31
(Garbagnate Milanese, Seregno I)

 

Nome degli abitanti: Lentatesi

Storia del comune
Le località che formano il territorio comunale sono disposte attorno all'attuale termine della superstrada Milano-Como nella statale 35 dei Giovi, area di tradizioni manifatturiere e industriali. In passato, il territorio aveva fatto parte del contado della Martesana ed era stato, dal 1538, infeudato ai Carcassola. A Lentate vera e propria, l'oratorio di Santo Stefano (1369) è interessante soprattutto per affreschi tardot recenteschi della bottega di Anovelo da Imbonate; nei pressi sono i resti di un fortilizio. Pregevoli affreschi, ora alla Pinacoteca milanese di Brera, decoravano l'oratorio della Cascina Mocchirolo in frazione Cimnago. Numerose sono le residenze nobiliari: nel capoluogo la cinque-ottocentesca Villa Stoppani Volta Sannazzaro, la neogotica Villa Viansson Valdettaro e il Casino Cairati- Mirabello voluto nel 1756 da Gabriele Verri (padre del grande Pietro Verri), in frazione Birago la Villa Casnedi Confalonieri Raimondi. Lentate è uno dei Comuni consorziati nel Parco delle Groane.

Storia dello stemma
L'indagine effettuata ha portato a concludere che le motivazioni di questo stemma sono state esclusivamente di carattere storico. La famiglia dei Carcassola, infatti, dal 1626 feudataria del territorio aveva uno stemma (descritto a pag. 234 del Volume I del Dizionario storico- blasonico di G.B. di Crollalanza) così blasonato: Spaccato: nel 1° d'argento, all'aquila di nero coronata d'oro; nel 2° di rosso, alla banda d'argento accompagnata da due bisanti d'argento. Il Comune di Lentate sul Seveso ha mantenuto il colore del campo, di rosso, e ha trasformato la banda dei Carcassola, da dritta in ondata, a ricordo delle onde del fiume Seveso. A motivo poi del fatto che, fin dall'antichità, la famiglia Porro possedeva molte proprietà sul suo territorio, alla banda ondata è stata accostata la figura del porro, che è il principale emblema araldico dello stemma di questa illustre famiglia lombarda (vedi pagina 365 del Volume II dell'opera sopra citata). Per quanto riguarda la figura del castello dorato, questa vuole ricordare l'antico castello che un tempo esisteva sul territorio della sua frazione di Copreno.