» Vai al contenuto
» Vai alla navigazione
» Navigazione interna
» Cerca nel sito

» Area Banner


Monza e Brianza

Torna alla home page

Accessibilità

 

 


Monza

monza_def

Info
--------------------------------
piazza Trento e Trieste 1
20900
Tel.: 039/23721
» Scrivi una mail

» PEC


Sindaco: Roberto Scanagatti
» Scrivi una mail
 

 

» Vai al sito di Monza 


Dati
Nome abitanti:Monzesi
Superficie: 33 kmq
Popolazione (al 31.12.2006): 121445


Elezioni
Data ultima elezione:maggio 2012
Collegio Senato (prima della Legge 270/2005): n. 14
Collegio Camera dei Deputati (prima della Legge 270/2005): n. 25
Collegio Provinciale : n. 23 Monza I
n. 24 Monza II
n. 25 Monza III
n. 26 Monza IV
n. 27 Monza V
n. 28 Monza VI


 

Storia del Comune
Il carattere illustre della città si rivela nell'Alto Medioevo, quando Monza emerge dal numero indistinto dei villaggi romanizzati del territorio milanese, in seguito alla scelta di Teodolinda di costruire la sua basilica nella città eletta a sua residenza regia. I monumenti conservano i segni della sua nobile vicenda plurisecolare: il Duomo, ridisegnato nelle forme attuali da Matteo da Campione nel XV secolo (qui è conservata la Corona Ferrea con cui venivano incoronati i re d'Italia); l'Arengario, testimone del libero Comune medievale; la Villa Reale con parco annesso. L'area è di notevole valore ambientale e di rilevante interesse paesaggistico e storico. Il polmone verde, posto a nord dell'abitato, si estende per quasi settecento ettari. Fra i più grandi parchi urbani d'Europa, include il territorio di alcuni Comuni confinanti con Monza. Nel suo perimetro è ospitato l'autodromo nazionale, uno dei circuiti più prestigiosi del mondo. Pur compresa nella diocesi di Milano, Monza osserva nella liturgia il rito romano, tradizione religiosa millenaria.

 

Storia dello stemma
Lo stemma più antico di Monza risale alla nascita dei comuni liberi. Era rappresentato da una luna rossa (potere imperiale) riflessa in campo bianco (potere papale). Unica testimonianza il Codice degli Statuti della comunità di Monza nella Biblioteca Capitolare del Duomo. Nel periodo austro-ungarico il Comune diviene Città Regia e ottiene il sigillo imperiale quale stemma della città. Con Regio Decreto del 1933 Monza ottiene il riconoscimento dello stemma e del suo gonfalone. Nel 2004 lo stemma viene ridisegnato semplificandone le forme e riducendone le dimensioni. Le figure simboliche che lo compongono sono la Croce di Berengario (o del Regno) e la Corona Ferrea circondate dalla scritta in latino:?Est Sede Italiae Regni Modoetia Magni?, risalente all?imperatore Ottone III, incoronato a Monza nel 996. Questi tre elementi rappresentano i valori storici del comune: prestigio culturale, politico ed economico. La corono turrita di città e scudo sannitico, sono invece obbligatori per gli stemmi degli Enti territoriali (Regolamento araldica civica). Completano lo stemma i rami di quercia (la forza) e di alloro (la gloria) uniti da un nastro tricolore, elementi che rendono immediatamente riconoscibili gli stemmi civici.