» Vai al contenuto
» Vai alla navigazione
» Navigazione interna
» Cerca nel sito

» Area Banner


Monza e Brianza

Torna alla home page
Sei in: Home < news

Accessibilità

 

 


Monza e Brianza


23 maggio 2016
A Monza il tavolo istituzionale di confronto sul futuro dell’#areavasta:

Foto

Monza, 20 maggio 2016. Si è svolto a Monza, presso la sede della Provincia MB, il secondo degli appuntamenti voluti da Regione Lombardia, organizzati in collaborazione con Provincia e Comune di Monza, per condividere le proposte di riordino del sistema delle autonomie, in vista della prossima istituzione delle Aree Vaste al posto delle Province.
"Per guardare avanti è necessario sapere su quali risorse contare per svolgere il coordinamento necessario tra Comuni e Regione“ - ha spiegato il Presidente della Provincia Gigi Ponti - “Un ruolo indispensabile per non disperdere i tanti talenti che la Brianza sa esprimere, ma per metterli a frutto costruendo alleanze utili e proficue”.

I protagonisti. Presenti al tavolo, presieduto dal Vicepresidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala - insieme a Gigi Ponti, Presidente della Provincia MB e Roberto Scanagatti, Sindaco di Monza - i principali attori socio-economici del territorio, chiamati ad esprimere istanze e bisogni della Brianza in vista della prossima attuazione della riforma: Camera di Commercio MB, Unione Commercianti di Monza e circondario, APA Confartigianato, Unione Artigiani, Cisl, Uil, CSV - Centro servizi Volontariato, Confcooperative Milano-Lodi-Monza, Forum Terzo Settore Monza e Brianza, Assemblea dei Sindaci ATS, Coldiretti, Assolombarda e i consiglieri regionali Laura Barzaghi, Enrico Brambilla, Massimiliano Romeo.
Le opinioni. Hanno voluto formalizzare il proprio contributo organico attraverso un documento Apa, Cisl e Assemblea dei Sindaci ATS, mentre - in vista di ulteriori valutazioni e approfondimenti - numerosi sono stati gli interventi durante il dibattito.
Al centro della discussione il valore dell’autonomia faticosamente conquistata dalla Brianza, diventata Provincia solo nel 2009 con le prospettive di sviluppo e di aggregazione oltre confine: le Associazioni hanno espresso la propria cautela nell’esprimere orientamenti decisivi, considerando che al momento non vi sono ancora certezze sulle funzioni e sulle reali competenze dei nuovi Enti, la cui dimensione comporterà inevitabilmente una riflessione complessiva anche sul disegno futuro dei servizi territoriali, a partire dalle nuove ATS, ai bacini del trasporto pubblico, all’ALER.

I 55 Sindaci MB. La sintesi di tutti i contributi che Regione Lombardia sta raccogliendo sarà redatta dopo l’incontro con l’Assemblea dei 55 Sindaci MB. che si riunirà in Provincia entro la metà di giugno per un confronto sul tema della Grande Brianza.