» Vai al contenuto
» Vai alla navigazione
» Navigazione interna
» Cerca nel sito

» Area Banner


Monza e Brianza

Torna alla home page
Sei in: Home < news

Accessibilità

 

 


Monza e Brianza


31 gennaio 2017
Risorse e prospettive per la Provincia MB

Foto

Monza, 30 gennaio 2017. Si è svolto oggi, presso la sede della Provincia MB, l’incontro dedicato alle possibili prospettive e alle risorse da destinare alla Provincia MB per lo svolgimento delle funzioni istituzionali assegnate. Hanno risposto all’invito del Presidente Gigi Ponti gli Onorevoli Elena Centemero, Roberto Rampi e Davide Tripiedi e i Senatori Andrea Mandelli e Lucrezia Ricchiuti.

All’ordine del giorno la difficile situazione finanziaria della Provincia MB, tra le ultime nate in Italia, segnata fin da subito dalla scarsità di risorse finanziarie pur essendo tra le più virtuose sotto il profilo gestionale, e pur rappresentando una delle principali locomotive economiche del Paese: secondo i calcoli, infatti, la spesa “efficientata” in Brianza è pari a 19,53 euro per abitante, contro una media lombarda di 32,62 euro e una media italiana di 39.71 euro.
Il prelievo forzoso dello Stato sulle entrate, introdotto dal 2015 e sommato ai tagli imposti dalle precedenti normative statali, ha fatto sì che nel 2016 il bilancio preventivo della Provincia venisse approvato il 29 dicembre: a fronte di un introito di 61,4 milioni, infatti, il prelievo forzoso da Roma è stati pari all’87,55%, ovvero a 53,6 milioni di Euro!

Ponti ha rappresentato ai Deputati le ricadute concrete di questa asfissia economica: dalla riduzione delle risorse destinate alla manutenzione degli edifici scolastici, alla rete stradale, fino al trasporto pubblico: proprio su questo ultimo punto è stato illustrato il piano di razionalizzazione forzato varato dalla Provincia per il 2017, che prevede una ulteriore riduzione delle percorrenze per almeno ulteriori 750.000 Km all’anno in Brianza.

I Deputati hanno espresso la volontà di redigere un documento condiviso da presentare a Roma per chiedere una più equa distribuzione delle risorse, anche al fine di ridurre le sperequazioni che hanno contribuito a causare una così fragile situazione finanziaria in Brianza.