» Vai al contenuto
» Vai alla navigazione
» Navigazione interna
» Cerca nel sito

» Area Banner


Monza e Brianza

Torna alla home page
Sei in: Home < news

Accessibilità

 

 


Monza e Brianza


30 maggio 2017
Patto per la Lombardia:la Provincia chiede interventi sulla viabilità MB per 3 milioni e 890.000 euro

Foto

Monza, 30 maggio 2017. Sono quattro gli interventi prioritari individuati dalla Provincia MB per la messa in sicurezza di alcune arterie stradali della Brianza.
Il budget necessario – 3.980.000 euro – è stato richiesto a Regione Lombardia, di concerto con l’Unione delle Province Lombarde, come quota di riparto delle somme stanziate dal Governo all’interno del “Patto per la Lombardia” siglato lo scorso mese di marzo.

Per la Provincia MB si tratta di una quota importante, ma ancora parziale, per recuperare le manutenzioni stradali programmate arretrate, che ammontano a circa 10 milioni di Euro.

Le priorità. Il Presidente Gigi Ponti ha segnalato, con una comunicazione inviata nei giorni scorsi, la destinazione delle risorse che verranno impiegate in via prioritaria per il rifacimento dei manti stradali, considerati quale “primo step” di un’azione coordinata e più complessiva per la messa in sicurezza della rete stradale di competenza della Provincia, che si estende per circa 200 km.

Gestire bene una rete stradale così impegnativa come quelle della Brianza richiede interventi tempestivi, professionali e puntali, che le Province hanno saputo garantire fino a quando le leggi finanziarie non le hanno depauperate delle risorse necessarie – riflette il Presidente – Ora si tratta di mantenere gli standard qualitativi attesi: un obiettivo sfidante per il quale continuiamo a mettere a disposizione tutto il know-how maturato finora oltre al lavoro di coordinamento progettuale tra Comuni, che ha già dimostrato di saper dare risultati molto positivi”.

L’esclusione della Milano-Meda. Alla luce dell’accordo stipulato lo scorso 5 maggio - che prevede il trasferimento della tratta brianzola della Milano-Meda a Regione Lombardia entro il 2017 – non è stata computata tra gli interventi prioritari la riqualificazione dei ponti, per i quali la Provincia aveva avviato già nel 2016 una puntuale attività di ricognizione e progettazione con la campagna “ponti sicuri”, mentre prosegue il cantiere da 1,8 milioni di Euro – già avviato da settimane – per la manutenzione straordinaria dell’arteria, che prevede attività di sfalcio verde, ripristino barriere di sicurezza e raccolta rifiuti oltre al rifacimento di asfalti per circa 20.000 mq, cui seguirà il ripristino della segnaletica orizzontale entro l’estate.

Le schede degli interventi. Il primo slot di asfaltature individuato, per un importo complessivo di 1.220.000 euro riguarda 5 strade provinciali nella zona Est: previsti interventi su alcune tratte di SP2 Monza-Trezzo; SP13 Monza-Melzo; SP121 Pobbiano-Cavenago; SP 178 Roncello-Carnate, SP215 Moriano di Vimercate.
Uno slot da 850.000 euro riguarda tratte di 7 strade provinciali nella zona Ovest: SP118 Variante di Barlassina; SP174 Direzione per Mariano e Variante Sud di Lentate; SP44bis Milano-Lentate; SP118 Seregno-Cogliate; SP134 Seregno-Ceriano Laghetto; SP152 Variante per Misinto; SP ex SS527 Bustese.
Un terzo intervento da 940.000 euro riguarda tratte di 9 strade provinciali nella zona Ovest: SP6 Monza-Carate dir. Giussano; SP45 Villasanta-Vimercate; SP102 Giussano-Fornaci; SP119 Garbagnate-Nova Milanese; SP131 Sesto S.G.- Nova Milanese; SP135 Arcore-Seregno; SP154 Lesmo-Besana Brianza; SP155 Carate - Veduggio; SP173 Mombello-Canonica; SP234 Garbagnate - Nova Milanese.
L’ultima scheda riguarda l’intervento sulla SP60 Monzese, per un importo di 880.000 euro.

Ripristino e rinforzo dei ponti. Un ulteriore stanziamento, pari a circa 839.000 euro è stato richiesto dalla Provincia MB per “ripristini tecnologici, rinforzi strutturali, manutenzione straordinaria e messa a norma di ponti e manufatti stradali”, anche a fronte di analoghe richieste formulate dalle Province Lombarde.
Per la Brianza le strade provinciali coinvolte in via prioritaria sono quattro, poichè presentano manufatti costruiti negli anni Sessanta: richieste nuove impermeabilizzazioni degli impalcati, sostituzione degli appoggi in neoprene, sostituzione e messa a norma delle barriere di sicurezza, sostituzione dei giunti di espansione, ripristino tecnologico e rinforzi strutturali: si tratta, in particolare, di un cavalcavia sulla SP2 Monza-Trezzo; uno sulla SP6 Monza-Carate; gli svincoli di Vimercate e Villasanta sulla SP45; due attraversamenti sulla SP58 Sesto San Giovanni – Usmate.

Anche in questo caso tra gli interventi non sono stati inseriti i manufatti sulla SP527 Monza-Saronno, alla luce dell’accordo siglato lo scorso 5 maggio, che prevede il trasferimento della strada ad ANAS.