» Vai al contenuto
» Vai alla navigazione
» Navigazione interna
» Cerca nel sito

» Area Banner


Monza e Brianza

Torna alla home page
Sei in: Home < news

Accessibilità

 

 


news


30 novembre 2017
Presentato in Consiglio lo schema di Bilancio di previsione 2017

Monza, 30 novembre 2017. E’ stato presentato, durante la seduta di Consiglio provinciale di oggi, lo schema di bilancio di previsione 2017 approvato con decreto del Presidente.
La manovra finanziaria 2017 vale € 164.009.012,35: una cifra al lordo delle somme iscritte nei movimenti fondi (€ 15.628.797,45) e nei residui cosiddetti “reimputati” (€ 30.711.230,49). Pertanto, il nuovo bilancio autorizzatorio, al netto di dette poste contabili, presenta un volume di € 117.668.984,41
Abbiamo presentato ai Consiglieri un documento con una proposta di bilancio che ci permette di finanziare le funzioni fondamentali, con 8,1 milioni per le manutenzioni straordinarie delle nostre strade e scuole superiori.– spiega il Presidente Roberto Invernizzi - Dopo i bilanci di sopravvivenza degli scorsi anni siamo riusciti a ri – organizzare l’attività dell’ente in ottica di casa dei comuni valorizzando i servizi di rete, tra cui l'avvio della CUC – Centrale Unica di Committenza e le attività di formazione. Ora ci auguriamo che il Governo consenta alle province di recuperare quella autonomia finanziaria che ci appartiene”.

La spesa di parte corrente (spesa corrente e spesa per rimborso di prestiti) che ammonta ad € 102.340.371,47 è parzialmente finanziata con € 6.144.787,53 cifra che deriva dal Rendiconto 2016 quale avanzo di amministrazione e che può essere utilizzato per concorrere ad assicurare l'equilibrio di parte corrente del previsionale 2017.
Ammontano a 52,9 milioni di Euro i tagli imposti dalla normativa statale che rappresentano il contributo della Provincia MB alla finanza pubblica e che pertanto sono risorse che non verranno investite sul territorio.

Restano in cassa circa 49 milioni di Euro che serviranno a coprire le spese di funzionamento degli uffici e a finanziare i servizi. A 9,5 milioni ammonta la previsione di entrate straordinarie dallo Stato. I conti sono andati in pareggio grazie al contributo straordinario di 2,4 milioni previsto dal D.L.91, a maggiori trasferimenti regionali e alla rinegoziazione dei mutui.

La riduzione del 50% della spesa di personale - ai sensi della legge 190/2014 - è stata raggiunta al 31 dicembre 2016 al netto della spesa per le funzioni lavoro e le funzioni delegate. Si rileva un decremento rispetto all'esercizio precedente con una previsione di spesa di 8 contro i 8,4 milioni impegnati nel 2016. L'organico alla data di approvazione del bilancio 2017 è di 179 dipendenti di cui 3 dirigenti, 26 Posizioni Organizzative ed il Segretario Generale in fase di rinnovo.


Le spese in conto capitale definite in € 14.468.112,94 al netto dunque dei residui reimputati, comprendono le seguenti voci:
• € 289.595,27, il concorso finanziario assegnato da Regione Lombardia per il potenziamento del parco veicolare per il trasporto pubblico locale;
• € 1.904.119,72, gli interventi edili sulla porzione dello stabile della sede istituzionale ceduta a titolo oneroso all’Agenzia regionale per l’ambiente;
• € 1.722.228,68, gli interventi sulla rete viaria provinciale;
• € 2.245.850,00, gli interventi edili sugli stabili e sugli impianti delle sedi adibite ad uffici e servizi
• € 7.339.861,54, gli interventi edili sugli stabili adibiti a sedi di istituti scolastici;
• € 187.298,06, gli acquisti patrimoniali diversi per arredi scolastici, attrezzature per la protezione civile e per i servizi informatici dell’Ente;
• € 64.389,08 i trasferimenti ai comuni per opere di viabilità;
• € 615.245,44, la costituzione di un fondo rischio per escussioni di garanzia in ambito ambientale nel campo dei rifiuti.
• € 99.525,15, gli interventi nel campo delle acque.


Focus su alcune voci di Entrate:

ENTRATE PER TRIBUTI PROPRI
• 25,950 milioni per Ipt (imposta auto)
• 30,1 milioni per adizione sull'RcAuto
• 4,850 milioni per Tefa (tributo per l'esercizio delle funzioni ambientali)



ENTRATE PER TRASFERIMENTI CORRENTI

• 3,7 milioni di trasferimenti dallo Stato per strade e scuole
• 0,4 milioni per rimborsi Ipt trasferiti dallo Stato
• 5,4 milioni dallo Stato per l'esercizio delle funzioni fondamentali
• 3,7 milioni di trasferimento regionale per accesso lavoro disabil – Piano LIFT
• 1,3 milioni di trasferimenti regionali per l’assistenza agli alunni disabili;
• 0,4 milioni di trasferimenti regionali per la formazione professionale;
• 1,7 milioni di trasferimenti regionali per l'esercizio delle funzioni delegate
• 1,1 milioni da Finlombarda per svolgimento funzione controllo impianti
• 9,2 milioni da Agenzia per il trasporto Pubblico Locale
• 1,9 milioni di trasferimenti regionali per finanziare funzione Lavoro;
• 0,7 milioni di trasferimenti di altri Enti per altre finalità


ENTRATE EXTRATRIBUTARIE
• 1,3 milioni proventi della vendita dei servizi (di cui € 0,9 milioni per oneri da CUC);
• 0,1 milioni per proventi da multe e sanzioni;
• 1,3 milioni proventi della gestione dei beni (affitti, canoni concessori, ecc.);
• 2,0 milioni di dividendi da ASAM Spa
• 1,1 milioni per rimborsi, indennizzi e proventi di natura diversi.



ENTRATE IN CONTO CAPITALE

• 5,5 milioni per alienazioni di beni (Caserma dei Carabinieri di Monza)
• 8,7 milioni per trasferimenti statali, regionali ed altri;
• 1,2 milioni di avanzo di amministrazione



LE OPERE PUBBLICHE FINANZIATE DAL BILANCIO: INVESTIMENTI

• 1,8 milioni per manutenzioni straordinarie delle strade provinciali;
• 6,3 milioni per manutenzioni e interventi straordinari per edilizia scolastica;
• 0,7 milioni per manutenzioni uffici provinciali