» Vai al contenuto
» Vai alla navigazione
» Navigazione interna
» Cerca nel sito

» Area Banner


Monza e Brianza

Torna alla home page
Sei in: Home < news

Accessibilità

 

 


Monza e Brianza


11 gennaio 2018
Rifiuti abbandonati sulla SP13: sono partite le prime due denunce penali

Monza, 11 gennaio 2018. Si conferma anche nel nuovo anno la collaborazione tra Provincia MB e Cem Ambiente per affrontare l’emergenza rifiuti lungo la SP 13 Monza – Melzo.
Nei prossimi giorni è in programma una nuova operazione di pulizia delle piazzole da parte degli operatori Cem e degli agenti di Polizia Provinciale per raccogliere i rifiuti sui cui saranno condotte le verifiche sanzionatorie, anche attraverso l’apertura di ogni singolo sacchetto.

Da ottobre a dicembre 2017 sono stati contestati 18 verbali in materia di abbandono rifiuti per un valore complessivo pari a 10.800 Euro (ai sensi del D.Lvo 152/06, art. 192 comma 1 che prevede una sanzione amministrativa estinguibile in misura ridotta con il pagamento di 600 euro- min.300 max1800 euro - e l’obbligo di ripristino dei luoghi oggetto di abbandono).
Sono ancora in corso le attività di valutazione ed accertamento su ulteriori documenti e sui codici di alcuni ecuosacchi che si concluderanno con l’invio della contestazione delle violazioni ai responsabili identificati.
Sono state effettuate anche 2 denunce penali con notizie di reato alla Procura della Repubblica di Monza per abbandoni di rifiuti in cui sono state identificate le imprese responsabili dell’abbandono.

Proseguiamo con tenacia la lotta contro l’inciviltà con i primi risultati delle verifiche sanzionatorie grazie all’attività dei nostri agenti e la collaborazione preziosa di Cem Ambiente: le risorse che saranno introitate attraverso le contravvenzioni saranno utilizzate per potenziare ulteriormente le attività di monitoraggio e controllo sulle strade provinciali – commenta il Presidente Roberto Invernizzi.

Intanto negli uffici tecnici della Provincia prosegue la pianificazione delle manutenzioni che riguardano tutto il tratto della Sp13 grazie ai fondi messi a disposizione dal Patto per la Lombardia che comprendono anche le risorse necessarie per l’installazione dei sistemi di videosorveglianza e monitoraggio traffico durante la fase di esecuzione lavori.