» Vai al contenuto
» Vai alla navigazione
» Navigazione interna
» Cerca nel sito

» Area Banner


Monza e Brianza

Torna alla home page
Sei in: Home < Servizi ai cittadini MB < Consigliera di parità

Accessibilità

 

 


Consigliera di parità

Sede di Monza
Via Grigna 13, 20900


Consigliera di parità

La Consigliera di parità è figura istituzionale nominata con decreto del Ministero del Lavoro, di concerto con il Ministero per le Pari Opportunità (D.Lgs. 198 del 11 aprile 2006), che la legge istituisce a promozione e controllo dell’attuazione dei principi di uguaglianza, opportunità e non discriminazione nei luoghi di lavoro, pubblici e privati (L.125/1991 e D.Lgs. 198/2006).
Il mandato dura quattro anni.
Con Decreto  n. 93 del 19 luglio 2018 il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali ha nominato per la Provincia di Monza e della Brianza:
Alessandra Ghezzi - Consigliera di parità effettiva
Serenella Corbetta - Consigliera di parità supplente
 

Vai alla notizia

.cons_400

CONSIGLIERA DI PARITA' EFFETTIVA
Alessandra Ghezzi
CV
Dichiarazione incompatibilità

 

IMG_6512 ordine_modificata

CONSIGLIERA DI PARITA' SUPPLENTE
Serenella Corbetta
CV
Dichiarazione incompatibilità

 

 

Le sue funzioni

  •  Promuove e controlla l’attuazione di principi di uguaglianza di opportunità e non discriminazione per donne e uomini nel lavoro.
  • Agisce in giudizio contro le discriminazioni di genere. Nell’esercizio delle funzioni attribuitele, la Consigliera di Parità è pubblico ufficiale.
  •  Rileva situazioni di squilibrio di genere; promuove l’attuazione delle politiche di Pari Opportunità da parte dei soggetti pubblici e privati che operano nel mercato del lavoro.
  •  Interagisce e collabora con gli Assessori del Lavoro degli Enti Locali e con altri organismi di parità.
  • Tutela i lavoratori/lavoratrici ed esperisce il tentativo di conciliazione obbligatoria nelle controversie individuali di lavoro aventi ad oggetto una discriminazione basata sul sesso.
  • Approva e sostiene le azioni positive attraverso la promozione dei progetti e l’individuazione  di risorse comunitarie, nazionali e regionali in materia di pari opportunità.
  •  Diffonde la conoscenza e lo scambio fra buone prassi e attività di formazione.
     

 

Con chi collabora

  • Gli Assessorati al Lavoro degli Enti Locali e gli Organismi di Parità degli Enti Locali.
  •  L’Ispettorato Territoriale del Lavoro
  • Centri per l’impiego

 

Si possono rivolgere a lei

LAVORATRICI E LAVORATORI CHE SUBISCONO UNA DISCRIMINAZIONE DI GENERE

  • nell’accesso al lavoro
  • nell’accesso ai corsi di formazione
  • nelle opportunità di carriera
  •  nei livelli di retribuzione
  • nell’accesso ai diritti connessi alla maternità
  • nella fruizione dei congedi parentali
  • nella conciliazione dei tempi di vita e di lavoro
     

AZIENDE

  • per risolvere casi di discriminazioni sul lavoro denunciati alla Consigliera
  • per adottare strumenti organizzativi di conciliazione vita e lavoro
  • per favorire la presenza femminile nella propria organizzazione
  • per promuovere azioni positive e pari opportunità nell'ambiente di lavoro ai sensi della legge
     

ENTI PUBBLICI

  • per sviluppare accordi di cooperazione strategica con il Comitato Unico di Garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni previsto dalla legge, insediato negli enti locali del territorio di riferimento
  • per richiedere il parere preventivo all'adozione del Piano comunale triennale di Azioni Positive
  • per connettersi alla rete locale degli organismi di parità
  • per diffondere una cultura di pari opportunità e contrasto alle discriminazioni di genere
  • per promuovere politiche di pari opportunità in ambito occupazionale


E’ un servizio pubblico e gratuito

 

Tutela giudiziaria

La consigliera  su richiesta:

  • può agire in giudizio per la dichiarazione delle discriminazioni  ai sensi dell’art. 25 (Art.36  del D.lgs. 198/06).
  • può promuovere il tentativo di conciliazione ai sensi dell’art. 410 del c.p.c., o rispettivamente dell’art. 66 del D.lgs. n. 165 del 30.03.01.
     

Contatti

La Consigliera di parità riceve su appuntamento presso la sede della Provincia MB in Via Grigna 13 (3° Piano, Stanza n. 10)


Servizio di segreteria
Sig. ra Wilma Cortese
Mercoledì: 10.00-13.00
Tel. 039.975.2831
» Scrivi una mail