Close
Licei

Licei

Tutti i licei hanno la durata di 5 anni e sono suddivisi in 2 bienni e in un quinto anno, al termine del quale gli studenti sostengono l'esame di Stato, utile al proseguimento degli studi in qualunque facoltà universitaria...

Tutti i licei hanno la durata di 5 anni e sono suddivisi in 2 bienni e in un quinto anno, al termine del quale gli studenti sostengono l'esame di Stato, utile al proseguimento degli studi in qualunque facoltà universitaria.

Il primo biennio è finalizzato all'iniziale approfondimento e sviluppo delle conoscenze e delle abilità e a una prima maturazione delle competenze caratterizzanti le singole articolazioni del sistema liceale, nonché all'assolvimento dell'obbligo di istruzione (regolamento adottato con decreto del Ministro della Pubblica Istruzione 22 agosto 2007, n.139) e volto a garantire il raggiungimento di una soglia equivalente di conoscenze, abilità e competenze al termine dell'obbligo d'istruzione.

Il secondo biennio è finalizzato all'approfondimento e allo sviluppo delle conoscenze e delle abilità e alla maturazione delle competenze.

Nel quinto anno si consolida il percorso di orientamento agli studi successivi e all'inserimento nel mondo del lavoro.

Il riordino operato dalla riforma, supera l'enorme frammentazione degli indirizzi ordinari e sperimentali (oltre 500) e inserisce alcune novità: studio per 5 anni di una lingua straniera in tutti i licei, di una seconda lingua straniera nell'opzione economico-sociale del liceo delle scienze umane e di tre lingue straniere nel liceo linguistico.

L'area liceale comprende sei percorsi, alcuni dei quali si articolano in indirizzi oppure prevedono un'opzione, cioè un piano di studi diverso, rispetto a quello principale: è il caso del liceo delle scienze applicate rispetto al liceo scientifico, e del liceo economico-sociale rispetto al liceo delle scienze umane.

I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché egli si ponga, con atteggiamento razionale, creativo, progettuale e critico, di fronte alle situazioni, ai fenomeni e ai problemi, ed acquisisca conoscenze, abilità e competenze coerenti con le capacità e le scelte personali e adeguate al proseguimento degli studi di ordine superiore, all'inserimento nella vita sociale e nel mondo del lavoro.

Il percorso del liceo artistico è indirizzato allo studio dei fenomeni estetici e alla pratica artistica.

Favorisce l'acquisizione dei metodi specifici della ricerca e della produzione artistica e la padronanza dei linguaggi e delle tecniche relative.

Fornisce allo studente gli strumenti necessari per conoscere il patrimonio artistico nel suo contesto storico e culturale e per coglierne appieno la presenza e il valore nella società odierna.

Guida lo studente ad approfondire e a sviluppare le conoscenze e le abilità e a maturare le competenze necessarie per dare espressione alla propria creatività e capacità progettuale nell'ambito delle arti.

I percorsi artistici, da oltre 40 si riducono a 6, con un orario settimanale di 34 ore nel biennio iniziale e di 35 ore nei tre anni successivi.

Tra le novità, lo studio per cinque anni di una lingua straniera.

Sono previsti stage e tirocini formativi.

Sono previsti, a partire dal 2° biennio, 6 indirizzi:

  1. arti figurative
  2. architettura e ambiente
  3. design
  4. audiovisivo e multimedia
  5. grafica
  6. scenografia

I sei indirizzi si caratterizzano per la presenza dei laboratori, nei quali lo studente sviluppa la propria capacità progettuale:

  • laboratorio della figurazione, nel quale lo studente acquisisce e sviluppa la padronanza dei linguaggi delle arti figurative;
  • laboratorio di architettura, nel quale lo studente acquisisce la padronanza di metodi di rappresentazione specifici dell'architettura e delle problematiche urbanistiche;
  • laboratorio del design, articolato nei distinti settori della produzione artistica, nel quale lo studente acquisisce le metodologie proprie della progettazione di oggetti;
  • laboratorio audiovisivo e multimedia, nel quale lo studente acquisisce e sviluppa la padronanza dei linguaggi e delle tecniche della comunicazione visiva, audiovisiva e multimediale;
  • laboratorio di grafica, nel quale lo studente acquisisce la padronanza delle metodologie proprie della grafica;
  • laboratorio di scenografia, nel quale lo studente acquisisce la padronanza delle metodologie proprie della progettazione scenografica.

Il percorso del liceo classico è indirizzato allo studio della civiltà classica e della cultura umanistica. Favorisce una formazione letteraria, storica e filosofica idonea a comprenderne il ruolo nello sviluppo della civiltà e della tradizione occidentale e nel mondo contemporaneo sotto un profilo simbolico, antropologico e di confronto di valori.

Favorisce l'acquisizione dei metodi propri degli studi classici e umanistici, all'interno di un quadro culturale che, riservando attenzione anche alle scienze matematiche, fisiche e naturali, consente di cogliere le intersezioni tra i saperi e di elaborare una visione critica della realtà.

Guida lo studente ad approfondire ed a sviluppare le conoscenze e le abilità e a maturare le competenze necessarie.

Per il liceo classico i cambiamenti sono limitati.

Il primo biennio mantiene la denominazione di ginnasio, le materie più importanti, italiano, latino, greco, storia e filosofia, non subiscono sostanziali variazioni di orario, salvo italiano nel biennio che si allinea all'orario degli altri licei.

E' potenziato l'asse matematico-scientifico.

Storia dell'arte raddoppia l'orario in terza e quarta (da 1 a 2 ore).

E' rafforzato l'insegnamento della lingua straniera, previsto anche nel triennio, con l'insegnamento in lingua straniera di una disciplina non linguistica nel 5 anno.

Il liceo linguistico, finora oggetto di sperimentazioni, entra nell'ordinamento.

Il percorso del liceo linguistico è indirizzato allo studio di più sistemi linguistici e culturali.

Guida lo studente ad approfondire e a sviluppare le conoscenze e le abilità, a maturare le competenze necessarie per acquisire la padronanza comunicativa di tre lingue, oltre l'italiano, e per comprendere criticamente l'identità storica e culturale di tradizioni e civiltà diverse.

Viene rafforzato l'insegnamento delle lingue straniere fin dal primo anno, con particolare attenzione alla terza lingua.

Dal 3°anno è previsto l'insegnamento in lingua straniera di una disciplina non linguistica, compresa nell'area delle 'attività e degli insegnamenti obbligatori o nell'area degli insegnamenti attivabili dalle istituzioni scolastiche'.

Dal 4°anno sarà impartito in una diversa lingua straniera una disciplina non linguistica, compresa nell'area delle attività 'e degli insegnamenti obbligatori per tutti gli studenti o nell'area degli insegnamenti attivabili dalle istituzioni scolastiche' nei limiti del contingente di organico ad esse assegnato e tenuto conto delle richieste degli studenti e delle loro famiglie.

Gli insegnamenti previsti sono attivati nei limiti degli organici determinati a legislazione vigente.

Il percorso del liceo musicale e coreutico, articolato nelle rispettive sezioni, musicale e coreutico, è indirizzato all'apprendimento tecnico-pratico della musica e della danza e allo studio del loro ruolo nella storia e nella cultura.

Guida lo studente ad approfondire e a sviluppare le conoscenze e le abilità e a maturare le competenze necessarie per acquisire, anche attraverso specifiche attività funzionali, la padronanza dei linguaggi musicali e coreutici sotto gli aspetti della composizione, interpretazione, esecuzione e rappresentazione, maturando la necessaria prospettiva culturale, storica, estetica, teorica e tecnica.

Assicura altresì la continuità dei percorsi formativi per gli studenti provenienti dai corsi ad indirizzo musicale di cui all'articolo 11, comma 9, della legge 3 maggio 1999, n.124, fatto salvo quanto previsto dal comma 2.

L'iscrizione al percorso del liceo musicale e coreutico è subordinata al superamento di una prova preordinata alla verifica del possesso di specifiche competenze musicali o coreutiche.

Il percorso del liceo scientifico è indirizzato allo studio del nesso tra cultura scientifica e tradizione umanistica. Favorisce l'acquisizione delle conoscenze e dei metodi propri della matematica, della fisica e delle scienze naturali.

Guida lo studente ad approfondire e a sviluppare le conoscenze e le abilità e a maturare le competenze necessarie per seguire lo sviluppo della ricerca scientifica e tecnologica e per individuare le interazioni tra le diverse forme del sapere, assicurando la padronanza dei linguaggi, delle tecniche e delle metodologie relative, anche attraverso la pratica laboratoriale.

Per il liceo scientifico ci sono novità di maggior rilievo:

  • si studieranno più matematica e più materie scientifiche.
  • è confermato lo studio del latino.
  • è rafforzato l'insegnamento della lingua straniera, con l0'insegnamento in lingua straniera di una disciplina non linguistica nel 5° anno. 
  -  Liceo scientifico opzione scienze applicate

Gli studenti e le loro famiglie avranno la possibilità di scegliere, in alternativa ai piani di studio ordinari del liceo scientifico un percorso opzionale, cioè un piano di studi diverso, che non prevede lo studio del latino: si tratta dell'opzione scienze applicate che fornisce allo studente competenze particolarmente avanzate negli studi afferenti alla cultura scientifico-tecnologica, con particolare riferimento alle scienze matematiche, fisiche, chimiche, biologiche, della terra, all'informatica e alle loro applicazioni.

In questo percorso viene rafforzato il nucleo delle discipline caratterizzanti: scienze e informatica. 

 

  -  Liceo scientifico ad indirizzo sportivo

La sezione ad indirizzo sportivo è volta all’approfondimento delle scienze motorie e sportive e di una o più discipline sportive all’interno del quadro culturale che favorisce, in particolare, l’acquisizione delle conoscenze e dei metodi propri delle scienze matematiche, fisiche e naturali nonché dell’economia e del diritto.
Guida lo studente a sviluppare le conoscenze e  le abilità ed  a maturare le competenze necessarie per individuare le interazioni tra le diverse forme del sapere, l’attività motoria e sportiva e la cultura propria dello sport, assicurando la padronanza dei linguaggi, delle tecniche e delle metodologie relative. 
La sezione ad indirizzo sportivo è aperta alla frequenza di tutti gli studenti, compresi i disabili. Non sono previste prove selettive di accesso.

Il percorso del liceo delle scienze umane è indirizzato allo studio delle teorie esplicative dei fenomeni collegati alla costruzione dell'identità personale e delle relazioni umane e sociali.

Guida lo studente ad approfondire ed a sviluppare le conoscenze e le abilità ed a maturare le competenze necessarie per cogliere la complessità e la specificità dei processi formativi.

Assicura la padronanza dei linguaggi, delle metodologie e delle tecniche di indagine nel campo delle scienze umane.

 

  -  Liceo delle scienze umane opzione economico-sociale

Gli studenti e le loro famiglie avranno la possibilità di scegliere, in alternativa ai piani di studio ordinari delle scienze umane, un percorso opzionale, cioè un piano di studi diverso, che non prevede lo studio del latino: si tratta dell'opzione economico-sociale che fornisce allo studente competenze particolarmente avanzate negli studi afferenti alle scienze giuridiche, economiche e sociali.

In questo percorso viene rafforzato il nucleo delle discipline caratterizzanti: economia e diritto.

Nel liceo delle scienze umane, opzione economico-sociale, si studiano due lingue straniere.

Liceo Artistico

Visita la pagina
Liceo Classico

Visita la pagina
Liceo Scientifico

Visita la pagina
Liceo Musicale e Coreutico

Visita la pagina
Liceo Linguistico

Visita la pagina
Liceo Scienze Umane

Visita la pagina
Liceo Scienze Umane Opzione Economico-Sociale

Visita la pagina

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Privacy policy