Esplora contenuti correlati

A Meda il primo Fuori Salone di AFOL MB presso il Centro di Formazione Professionale “G. Terragni”

09/06/22
  • Comunicati Stampa

Sarà presentata la sedia a dondolo "BOOMERANG” in esposizione al Salone del Mobile, realizzata in collaborazione con l’azienda Paola Lenti

A Meda il primo Fuori Salone di Afol Mb presso il Centro di formazione “G. Terragni”

Monza, 9 giugno 2022. Provincia MB ed Afol Mb presentano il FUORI SALONE al Centro di Formazione Professionale Terragni di Meda: appuntamento questa sera a partire dalle ore 17.30 presso la sede di Via Tre Venezie a Meda. In programma un talk show, visite ai laboratori, esposizione dei lavori realizzati dagli studenti.

 

In particolare sarà presentato uno dei due esemplari della sedia BOOMERANG progettata e realizzata dagli studenti degli indirizzi di falegnameria e tappezzeria in collaborazione con l’azienda “Paola Lenti” , un progetto che ha permesso la partecipazione al Salone del Mobile in corso in questi giorni a Milano.
Il secondo prototipo, infatti, è esposto presso il padiglione 9/11, stand 58 Brianza Design - Formazione: uno spazio condiviso dalle scuole dedicate alla formazione di futuri professionisti del legno di Meda, Lissone, Cantù, Arese e Como.

 

“AFOL Debutta con una edizione del Fuori Salone al Centro di Formazione Professionale “G. Terragni” per inaugurare una tradizione che vogliamo ripetere negli anni. E’ un’occasione per creare un ponte tra il Salone e la Scuola che si presenta con i suoi indirizzi e con le opportunità formative e di lavoro in stretta collaborazione con le aziende del settore dell’arredo design che operano a Meda. Sarà una serata di festa con gli studenti ma anche un Open day per avvicinare le famiglie a conoscere mestieri e professioni molto ricercate dalle aziende del territorio che possono offrite tante opportunità di carriera, in un settore strategico che ha bisogno di nuovo lancio, e che sta significativamente investendo in tecnologia 4.0 e in nuove modalità di produzione sempre più sostenibili” - spiegano il Presidente della Provincia MB Luca Santambrogio e l’amministratore unico di Afol Marcello Correra”.

 

Il fuori Salone nasce nell’ambito del progetto I Mestieri del design che coinvolge il “Terragni” e 12 aziende di Meda: Busnelli Corporate, Berto, Cassina, Dameda, Emma, Flexform, Flou, Giorgietti, Paola Lenti, Longhi, Minotti, Riva mobili d’arte.

 

Il progetto nasce nel 2018 con una serie di iniziative finalizzate ad orientare studenti in fase di scelta di un nuovo indirizzo di studi, a conoscere da vicino le professioni dell’arredo e del design.
Con le iniziative dei “Mestieri del Design” si vuole offrire ai giovani una corretta visione dei percorsi formativi sui “mestieri” legati al mondo della progettazione e della realizzazione di un prodotto di design.
Partecipano tante eccellenze imprenditoriali per costruire il futuro formativo e professionale dei giovani che possono così scoprire, indirizzare e perfezionare i propri talenti per trovare in futuro interessanti e immediate opportunità di inserimento lavorativo, in un territorio che affonda le sue radici nel design, nell’imprenditorialità e nell’arte.

 

Falegnami, Tappezzieri e Cucitrici, sono figure professionali qualificate che richiedono le competenze specifiche, la perizia e la maestria che hanno reso famose in tutto il mondo le aziende del nostro distretto per l’unicità e la perfezione dei propri prodotti.
Il Centro di formazione Terragni conta 310 studenti suddivisi su 5 indirizzi: operatore del legno, tappezzeria, sartoria, grafica e tecnico del turismo.

 


Programma del primo Fuori Salone 2022:

  • Dalle ore 17.30: accoglienza e registrazione dei partecipanti (a cura degli studenti del corso Turistico)
  • Saluti di benvenuto a cura della giornalista Francesca Mortaro
  • Saluti e dialogo con il Presidente della Provincia di MB Luca Santambrogio
  • Collegamento con lo stand del CFP Terragni al Salone del Mobile.
  • Intervento dell’azienda Paola Lenti - presentazione della poltrona a dondolo “Boomerang”
  • Intervento Direttore Generale di Afol Mb Barbara Riva - presentazione del Progetto “I mestieri del design”
  • Intervento di Filippo Berto e Felice Asnaghi.
  • Presentazione delle attività previste (Programma attività):
    • Esposizione dei prodotti delle aziende medesi partner del progetto i “Mestieri del Design” con studenti che presentano i prodotti
    • Laboratori aperti (dimostrazioni delle lavorazioni che si effettuano nei percorsi formativi di sartoria, tappezzeria, falegnameria e restauro)
    • Esposizione dei prodotti realizzati dagli studenti per le passate edizioni del Salone del Mobile
    • Mostra fotografica “FOTOGRAFIA DI QUARTIERE” realizzata dagli studenti dei corsi di “Operatore grafico” e “Tecnico di animazione turistico-sportiva e del tempo libero”
    • Area bimbi e trucca bimbi per l’intrattenimento dei più piccoli a cura degli studenti dei corsi “Tecnico di animazione turistico-sportiva e del tempo libero” e “Decorazione”
    • aperitivo a cura degli studenti del corso “Operatore delle produzioni alimentari - Panificazione e pasticceria” del CFP “S. Pertini” di Seregno
    • Visita del presidente dell’esposizione dei mobili, dei laboratori e della mostra, poi aperitivo inaugurale.

 

Scheda:
Da un precedente progetto del CFP TERRAGNI “Gli smussati” alla poltrona-dondolo “BOOMERANG”
Sono circa 50 studenti degli indirizzi falegnameria e tappezzeria che hanno partecipato alla realizzazione della sedia lavorando in sinergia con l’azienda Paola Lenti.
“Gli smussati” è il titolo di una serie di sagomati, risultati di una elaborazione di “smussature”, ovvero RACCORDI tra curve geometriche, diventati le DIME per una nuova concezione di imbottiti 2.0, dinamici e coloratissimi, da proporre in Kit di agile montaggio.
Strati sagomati sulla medesima DIMA possono essere assemblati tra loro, alternandosi a sandwich tra fette di gomma e fette di legno, ovvero in legno multistrato, tagliati a CNC dai nostri ragazzi, e lastre colorate di gomma espansa ad alta densità, rimessi dalle piscine per bambini del nostro territorio, destinati al macero e recuperati per l’occasione dal ns CFP.

 

Il Progetto #glismussati nasce con due obiettivi confluenti nel processo progettuale:

  1. recupero formativo socializzante ed ecosostenibile;
  2. promozione e rilancio di una competenza professionale del territorio.

 

1. il recupero formativo mira al coinvolgimento di un gruppo classe di aspiranti tappezzieri con iniziali forti tendenze alla dispersione scolastica e di conseguenza professionale.
Attraverso un’attività essenzialmente laboratoriale, in coorperative learning, si è prodotta un’immediata, persuasiva visualizzazione dei pezzi, costruendone plastici in cartone.
Solo in questo modo, per induzione, i ragazzi hanno imparato a realizzare i vituperati raccordi geometrici, tanto “difficili” quanto fondamentali per la prototipazione degli imbottiti.
La motivazione più trainante per la classe dei nuovi tappezzieri è stata costituirsi come #ilgruppodeglismussati.

 

2. L’idea del gruppo “Gli Smussati”, suggerisce la caratteristica intrinseca artigianale del prodotto imbottito, ma è anche metafora del comportamento svincolante, allergico alle rigidità istituzionali, dei ragazzi che preferiscono percorsi fuori squadra e fuori luogo, meglio se extracurriculari. Eccoli dunque esultare alla proposta di promuovere il loro corso di Artigianato Tessile-arredo, la loro competenza professionale, in modo innovativo e socialmente utile, con la realizzazione di questi pezzi innovativi, destinati in prima battuta ad un centro Sociale di Monza, e in seguito ai centri ricreativi del territorio e/o, in scala ridotta, alle scuole dell’infanzia, come impegno ecosostenibile.
Gli smussati, di cui presentiamo un prototipo rappresentativo della serie, sono pezzi multicolor, giocosi, disimpegnati, moltiplicabili, smontabili e facilmente assemblabili, che rilanciano un settore, come quello dell’artigianato tessile, in forte declino presso il target giovanile, e per questo motivo bisognoso di una ventata di rinnovamento.
I pezzi elaborati in cartoncino sono un primo esempio di sagomatura, dopo una esercitazione preparatoria, sui raccordi geometrici e tangenti, tra archi raccordati e generati da centri di curve policentriche.
Segue la realizzazione di un prototipo da assemblare in tappezzeria con il docente di laboratorio, utilizzando materiale in gomma ad alta densità, riciclata, multicolor e alternato a strati di tavolati, sagomati con la medesima dima.
La quantità di materiale recuperato determina il numero dei pezzi che sarà possibile inserire nella serie inizialmente prevista di almeno 9 modelli.

 

MODELLO “BOOMERANG”
È l’opera selezionata come prototipo zero da realizzare in cnc e assemblato con gomma-recycle secondo disegni.
In seguito, con la collaborazione dell’ufficio tecnico di “Paola Lenti”, si producono i primi esemplari per i quali gli strati di ecogreen sono colmati, lungo il perimetro, con i tipici colorati tubolari in maglia, che rendono la poltrona-dondolo “boomerang” ancora più sostenibile, smontabile, coloratissima e simpatica.
Ad oggi prodotto in due esemplari (in esposizione allo stand del Salone del Mobile e al Fuori salone di Meda).

FUORI SALONE 2022 in Afol, CFP Terragni a Meda

Provincia di Monza e della Brianza

Via Grigna 13, 20900 Monza
Tel. 039.975.2304/2305
PEC
torna all'inizio del contenuto