Esplora contenuti correlati

Aria

L’uomo utilizza da sempre le risorse ambientali per le proprie necessità e il proprio benessere. Di pari passo con l’evoluzione del progresso umano sono cresciuti anche l'inquinamento atmosferico e l'impatto delle attività umane sull'ambiente.
I vari processi di combustione utilizzati per cuocere i cibi o per riscaldarsi o per alimentare i veicoli a motore e i macchinari, danno luogo a emissioni inquinanti.
L’inquinamento dell’aria può derivare da grandi sorgenti fisse (ad esempio, le industrie e gli impianti per la produzione di energia elettrica), da piccole sorgenti fisse (gli impianti per il riscaldamento domestico) e da sorgenti mobili (come il traffico veicolare).
È necessario quindi conciliare il progresso economico e sociale con le giuste esigenze di tutela della nostra salute e dell'ambiente che ci circonda. Per questo motivo, la normativa prevede limiti alle emissioni in atmosfera e affida agli Enti pubblici il compito di verificarne il rispetto.
Il 29 aprile 2006 è entrato in vigore il decreto legislativo n. 152/2006 noto anche come "Codice dell'Ambiente": a partire da tale data, le emissioni in atmosfera generate dagli stabilimenti industriali devono essere autorizzate secondo le regole previste dalla Parte Quinta di tale decreto.

Ambiente - Aria

Via Grigna 13
PEC

Add your text

torna all'inizio del contenuto