Esplora contenuti correlati

AIA IPPC

NUOVE MODALITÀ PER LA PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE DI RILASCIO, RIESAME E MODIFICA SOSTANZIALE DELL’AIA
Si avvisano le Ditte interessate che, a partire dal 1° Luglio 2023, le domande di rilascio, riesame e modifica sostanziale dell’AIA dovranno essere presentate mediante l’utilizzo dell’applicativo per la gestione dei procedimenti AIA accessibile all’indirizzo www.procedimenti.servizirl.it come previsto dalla D.g.r. 3 Aprile 2023 - n. XII/99.

Per maggiori informazioni CLICCA QUI


La Direttiva comunitaria 96/61/CE  - Direttiva IPPC (Integrated Pollution Prevention and Control - Prevenzione e riduzione intergrata dell'inquinamento) -  successivamente abrogata dalla Direttiva comunitaria 2008/1/CE, ha introdotto i concetti innovativi dell'approccio preventivo alle problematiche ambientali, con l'adozione delle migliori tecniche disponibili al fine di limitare il trasferimento dell'inquinamento da un comparto all'altro.  Le novità introdotte riguardano il  superamento dell'approccio "command and control" con il coinvolgimento del gestore dell'impianto, quale soggetto attivo e propositivo, la trasparenza del procedimento amministrativo e il coinvolgimento del pubblico e di tutti i portatori di interessi.

L'Italia ha recepito la direttiva comunitaria con il D. Lgs. 372/99, che ha reso operativa nell'ordinamento nazionale l'AIA (Autorizzazione Integrata Ambientale), anche se limitatamente agli impianti industriali esistenti. Il decreto è stato successivamente abrogato dal Decreto Legislativo 18 febbraio 2005 n.59 che ha esteso il campo di applicazione dell'AIA agli impianti nuovi e alle modifiche sostanziali apportate agli impianti esistenti.

Il D.lgs. 29 giugno 2010 n. 128 ha integrato e modificato il D.Lgs 3 aprile 2006 n. 152, normando le attività di AIA  e conseguentemente abrogando il D.Lgs. 18 febbraio 2005 n. 59.

L'Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA) é il provvedimento che autorizza l'esercizio di un impianto, o di parte di esso, a determinate condizioni, in conformità ai requisiti del D.lgs. 152/2006 e in recepimento della direttiva comunitaria 96/61/CE in tema di  prevenzione e riduzione integrate dell'inquinamento (IPPC).

Ai sensi dell' art. 29-bis del  D.Lgs. 152/06 modificato, l' autorizzazione é necessaria per poter esercitare le attività specificate nell'allegato VIII alla parte II dello stesso decreto.


Chi deve presentare la domanda

La domanda di Autorizzazione Integrata Ambientale deve essere presentata dal gestore, ossia dalla persona fisica o giuridica che detiene o gestisce l'impianto.

Dal 1 Gennaio 2008, come previsto dalla L.R. 24/2006, la Provincia è l'Autorità competente al rilascio, al rinnovo e al riesame della Autorizzazione Integrata Ambientale, per gli impianti e le attività che non sono di competenza statale e di competenza regionale:

  1. le autorizzazioni relative alle discariche di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi restano di competenza regionale fino al 31.12.2008;
  2. le autorizzazioni relative agli impianti di incenerimento di rifiuti urbani, ai sensi dell'art. 17 comma 1 della L.R. 26/03, sono di competenza regionale.

Oneri istruttori

In attesa di specifica normativa regionale al riguardo che regolamenti gli acconti e i saldi sugli  oneri istruttori, l’ azienda interessata deve versare all'Autorità competente, ovvero alla Provincia di Monza e Brianza, un acconto pari al 70% degli oneri calcolati in base alla D.G.R. 2 febbraio 2012 - n. IX/2970 e della D.G.R. del 28 dicembre 2012 nr. 4626 ed il restante 30% a saldo in seguito a specifica richiesta da parte della stessa previa verifica del calcolo effettuato dall’Azienda.

Calcola le spese istruttorie:

Tesoreria Provinciale della Provincia di Monza e Brianza
conto corrente ordinario IBAN

IT46U 05696 20400 000009000X18
Banca Popolare di Sondrio
Monza in via Cavallotti, 5
da lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.30 - dalle 14.45 alle 15.45

 

Nella causale di bonifico va riportato l'intestazione della ditta (o nome e cognome di soggetto fisico), il codice fiscale/partita IVA e la dizione "Ambiente, AIA (citare la richiesta avanzata per materia e tipologia)"

Ambiente - AIA

Via Grigna 13, 20900 Monza
Tel. 039.975.2536
Tel. 039.975.2568
PEC
Email
torna all'inizio del contenuto