Esplora contenuti correlati

Rifiuti

Ciascun individuo e la collettività nel suo insieme deve preoccuparsi di smaltire correttamente tutti i rifiuti che produce ogni giorno nella propria vita quotidiana come nel luogo di lavoro.
Il principio fondamentale stabilito dalla legge sancisce che ogni ambito territoriale deve essere in grado di provvedere al corretto trattamento e smaltimento di tutto il rifiuto che produce. Naturalmente questo è un obiettivo tendenziale, poiché vi sono realtà come quella della Provincia di Monza e Brianza dove la densità di popolazione, sopra i 2.000 abitanti per kmq, non offre spazi e luoghi sufficienti per garenatire il conseguimento di tale obiettivo. Tuttavia un corretto approccio alla problematica dei rifiuti deve consentire di migliorare l'efficienza dei propri servizi e attività di smaltimento.


Aggiornamento del Programma Regionale di Gestione dei Rifiuti (PRGR), comprensivo del programma regionale di bonifica delle aree inquinate (PRB)
Con delibera di Giunta regionale n° 6408 del 23/05/2022 è stato approvato l’Aggiornamento del Programma Regionale di Gestione (PRGR) dei Rifiuti, comprensivo del Programma delle Aree Inquinate (PRB) .

Il Programma concorre all’attuazione delle strategie comunitarie di sviluppo sostenibile, oltre a rappresentare lo strumento di programmazione attraverso il quale Regione Lombardia definisce in maniera integrata le politiche in materia di prevenzione, riciclo, recupero e smaltimento dei rifiuti, nonché di gestione dei siti inquinati da bonificare.

Il programma contiene scenari evolutivi al 2027 sia per i rifiuti urbani che per i rifiuti speciali, definendo specifici obiettivi e strumenti attuativi, che puntano a favorire i processi di riciclo effettivo e a limitare la realizzazione di nuove volumetrie di discariche.


OGGETTO: Determinazione Dirigenziale R.G. 1633/2015 del 22/10/2015
Garanzie finanziarie da prestare per lo svolgimento dell'attività di recupero e smaltimento dei rifiuti.
Icona documento 'Formato PDF'Determina (formato PDF - 542 KB)


OGGETTO: D.G.R. 16 novembre 2011, n. 2513, modificata dal D.D.S. 2578/2013 – scheda impianti per il rilevamento dei dati 2014 dei rifiuti gestiti, mediante l’applicativo O.R.SO.
Si comunica a tutti gli impianti di gestione rifiuti interessati (AIA, AUA, art. 216 e art. 208 del D.Lgs 152/06 - sono esclusi gli impianti mobili e gli stoccaggi conto proprio c.d. deposito temporaneo in deroga) che con nota in atti 8821 del 11 marzo 2015 ARPA Lombardia ha inviato specifica nota esplicativa per la compilazione di O.R.SO, relativamente ai dati 2014.
Il completamento dei dati e la chiusura della scheda deve avvenire entro il 30 aprile 2015.
Icona documento 'Formato PDF'Orso schede (formato PDF - 947 KB)


Seminario formativo per la corretta compilazione dell’Applicativo O.R.So
Tutti i comuni, le imprese ed i consulenti sono invitati a partecipare al seminario formativo per la compilazione dell’Applicativo O.R.So (Osservatorio Rifiuti Sovra regionale) previsto dalla D.G.R. 16/11/2011 n. IX/2513 in ottemperanza agli adempimenti previsti dalla L.R. 26/2003.

Il seminario, finalizzato a chiarire meglio le modalità di compilazione della Comunicazione Obbligatoria, si terrà:

Per i Comuni
Icona documento 'Formato PDF'Orso schede (formato PDF - XX KB)

Per le imprese
Icona documento 'Formato PDF'Orso schede (formato PDF - XX KB)

Relatore: dott. Matteo Lombardi - ARPA Lombardia


NUOVE MODALITÀ PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI AUTORIZZAZIONE UNICA RIFIUTI.
Si avvisano le Ditte interessate che, a partire dal 1° marzo 2013, le domande di Autorizzazione unica Rifiuti (art. 208 D.lgs. 152/2006) dovranno essere presentate mediante l’utilizzazione del nuovo modello di domanda, reso disponibile dal competente Servizio di questa Provincia.

I soggetti che intendano realizzare nuovi impianti di smaltimento o di recupero di rifiuti devono presentare domanda alla Provincia per ottenere l'approvazione del progetto, l'autorizzazione alla realizzazione delle opere e l'autorizzazione all'esercizio (art. 208, comma 1).
Ove necessario, l’autorizzazione unica ricomprenderà anche l’autorizzazione agli scarichi e quella alle emissioni in  atmosfera.
Le procedure ordinarie si applicano anche per la realizzazione di varianti sostanziali in corso d'opera o di esercizio che comportano modifiche a seguito delle quali gli impianti non sono più conformi all'autorizzazione rilasciata (art. 208, comma 20).
Le medesime procedure ordinarie trovano applicazione anche a rinnovi di autorizzazione all'esercizio (art.208, comma 12 ), a variazioni dell'autorizzazione all'esercizio vigente, a nuovi impianti di recupero o di smaltimento di rifiuti che siano realizzati in impianti già esistenti se pur precedentemente adibite ad altre attività all'esercizio (art.208, comma 19).
Per maggiori informazioni, si veda la voce Modulistica relativa agli impianti di gestione rifiuti con procedura ordinaria.

Ambiente - Rifiuti

Via Grigna 13, 20900 Monza
Tel. 039.975.2536
PEC
Email
torna all'inizio del contenuto