Esplora contenuti correlati

Carlo Visconti

21 SETTEMBRE 1920 - 30 MARZO 1945

Nato a Barlassina, residente in via Vittorio Emanuele III al n. 15, oggi via Milano 60.

Figlio di Antonio e Cappellini Antonietta.

Soldato effettivo al 17° Settore della Guardia alla Frontiera, matricola 13680. Di stanza a Rodi a partire dal 1940, viene catturato dalle truppe tedesche nel settembre del 1943 e poi deportato in Germania, internato il 10 giugno 1944 nel campo di prigionia/struttura di lavoro coatto di Hildesheim.

Provato dalla situazione, la sua salute ne risentì irrimediabilmente e venne ricoverato il 31 gennaio 1945 presso l'Ospedale Civico di Hildesheim, dove morì per insufficienza miocardica il 30 marzo 1945, alle 21.30.

Il funerale fu celebrato il 10 aprile 1945 e la salma tumulata nel locale cimitero di Sankt Godehard.

Sulla sua tomba fu posta una croce e il 17 aprile 1945 fu celebrata una S. Messa a suo suffragio.

BARLASSINA

CLICCA QUI per ingrandire


LE PIETRE DI INCIAMPO DI MONZA E DELLA BRIANZA

Comitato Pietre d'Inciampo di Monza e Brianza


Segreteria
Roberta Miotto
Tel. 3480717814

Email

 

torna all'inizio del contenuto